# CULTURA
Cenni Storici
Da Visitare
Tradizioni
Miti e leggende
Curiosità
Gastronomia
Itinerari & Guide
Associazioni e Sport
 
# NEWS & ATTUALITA'
Notizie ed attualità
Cerca News in Archivio
Iniziative Web
Informazioni Varie
Come arrivare
Previsioni del Meteo
Mappa della città
 
# EDITORIA & LIBRI
Mensile "La Voce"
Editoria e Libri
Bibliografie
 
# PHOTOGALLERY
Foto almanacco
Foto d'epoca
Scenari notturni
Disegni artistici
Natura e ambiente
 
# WEBCOMMUNITY
WebForum
Commenti
WebChat
Area Download
Webmail
Newsletter
Top Links
Scambio Banner
 
# SERVIZI UTILI
Dove mangiare
Dove dormire
Case e immobili
Prodotti tipici locali
Arte ed artigianato
Servizi e attività varie
 
 
 
Ads by PartnerWeb
 
 
 

Obiettivo Caltabellotta
Propone raccolte di immagini tematiche sulla città, sui monumenti, sul paesaggio e sulle tradizioni popolari e religiose
www.caltabellotta.net

 
     
 

Comune di Caltabellotta
Il sito della Rete Civica di Caltabellotta come strumento di informazione e di comunicazione con i cittadini
comune.caltabellotta.it

 
     
 

Festa della Madonna
Festegggiamenti in onore di Maria SS. dei Miracoli e del SS. Crocifisso, protettori di Caltabellotta
festamadonna.it

 
     
 

Caltabellotta Meteo
Sito Web dedicato al monitoraggio in tempo reale delle condizioni Meteorologiche sul territorio Caltabellottese
caltabellottameteo.com

 
 
 
> CALTABELLOTTA.COM > CURIOSITA' SU CALTABELLOTTA >
LA FORTEZZA DEI MISTERI: LA LEGGENDA DEL GRAAL PASSA DA CALTABELLOTTA
di Rossana Campisi – Panorama 25/05/2006
 

Fra leggende e luoghi la mappa del Graal si arricchisce di nomi. Uno di questi è Caltabellotta, comune agrigentino identificato come la mitica sede dei «nemici del Graal», quel flusso di forze negative chi il filosofo Rudolf Steiner, fondatore dell’antroposofia, ha così definito: “L’ostilità al Graal era concentrata nella fortezza di Iblis a Kalot Enbolot”.
Ed è proprio Kalot Enbolot la fortezza dove viveva Iberto, re siciliano nonché marito della bella Iblis: le loro vicende (narrate nel Parzival di Wolfram von Eschenbach) si svolgono, secondo taluni, nel castello vecchio di Caltabellotta, oggi ridotto a pochi ruderi (il castello incantato di Klingsor).
Premesso che Iblis è uno dei nomi del demonio, a corroborare la leggenda che vuole Caltabellotta centrale degli avversari del Graal ci sono anche alcuni aneddoti bizzarri. Da queste parti soggiornarono massoni e maestri dell’astuzia, come il conte di Cagliostro, e maghi come Aleister Crowley, che si arrampicò sul castello vecchio nel 1920 per evocare per la prima volta la Bestia dell’Apocalisse.
Persino Giovanni Boccaccio ambientò una delle sue novelle del Decameron nell’araba Qal’at al ballut, la “rocca delle querce”, conquistata dai greci e, ancor prima, da quei fenici che sacrificavano i bambini alle divinità Baal e Astante, sulle cime più alte del paese.
Ma se il vecchio è immerso nei fumi della leggenda, il castello nuovo del paesino è impregnato di storia: qui, era il 1302, Federico II d’Aragona diede la mano a Carlo di Valois. La guerra dei Vespri finì e la Sicilia toccò agli Aragonesi.

 

Caltabellotta.com - Il Portale della Città di Caltabellotta
© 1999/2017 - Tutti i diritti sono riservati

Progetto e realizzazione tecnica a cura di Antonino MULE'
Gestione a cura di Antonino MULE' e Accursio CASTROGIOVANNI