# CULTURA
Cenni Storici
Da Visitare
Tradizioni
Miti e leggende
Curiosità
Gastronomia
Itinerari & Guide
Associazioni e Sport
 
# NEWS & ATTUALITA'
Notizie ed attualità
Cerca News in Archivio
Iniziative Web
Informazioni Varie
Come arrivare
Previsioni del Meteo
Mappa della città
 
# EDITORIA & LIBRI
Mensile "La Voce"
Editoria e Libri
Bibliografie
 
# PHOTOGALLERY
Foto almanacco
Foto d'epoca
Scenari notturni
Disegni artistici
Natura e ambiente
 
# WEBCOMMUNITY
WebForum
Commenti
WebChat
Area Download
Webmail
Newsletter
Top Links
Scambio Banner
 
# SERVIZI UTILI
Dove mangiare
Dove dormire
Case e immobili
Prodotti tipici locali
Arte ed artigianato
Servizi e attività varie
 
 
 
Ads by PartnerWeb
 
 
 

Obiettivo Caltabellotta
Propone raccolte di immagini tematiche sulla città, sui monumenti, sul paesaggio e sulle tradizioni popolari e religiose
www.caltabellotta.net

 
     
 

Comune di Caltabellotta
Il sito della Rete Civica di Caltabellotta come strumento di informazione e di comunicazione con i cittadini
comune.caltabellotta.it

 
     
 

Festa della Madonna
Festegggiamenti in onore di Maria SS. dei Miracoli e del SS. Crocifisso, protettori di Caltabellotta
festamadonna.it

 
     
 

Caltabellotta Meteo
Sito Web dedicato al monitoraggio in tempo reale delle condizioni Meteorologiche sul territorio Caltabellottese
caltabellottameteo.com

 
 
 
> CALTABELLOTTA.COM > ATTUALITA' ED ULTIMI AVVENIMENTI > ANNO 2009
TUTTI A SCUOLA... CON LA SCUOLA: SOIRÉE DE LA FRANCOPHONIE A S. ANNA DI CALTABELLOTTA - SPETTACOLO - MOSTRA - DEGUSTAZIONE
 

La manifestazione conclusiva dell’attività laboratoriale “Francese-Musica” svolta dagli alunni della Scuola Secondaria di I grado dell’Istituto Comprensivo “E. De Amicis”, sez. S. Anna, all’interno del Tempo Prolungato, si è trasformata in una vera “Festa” che ha coinvolto tutto il paese e ha avuto la sua eco anche nei dintorni.
Al centro della manifestazione “Soirée de la Francophonie” uno spettacolo dal titolo “Il nostro viaggio nella canzone e nella poesia” ideato, scritto e interpretato dagli stessi alunni, curati dagli insegnanti Giusy Buttafuoco, Vito Cappello e Teresa Sacco, alla fine di un un percorso interdisciplinare che ha toccato argomentazioni storiche , letterarie, artistiche e sopratutto musicali.

Gli alunni hanno ripercorso le tappe della canzone e della produzione poetica in lingua francese . Il viaggio, prende avvio dal clima fervido della rivoluzione francese e, attraverso la parola “Liberté” , ripercorre la Resistenza francese per giungere ai giorni nostri. Sono stati selezionati i brani che gli alunni hanno ritenuto più significativi, relativamente ai temi scelti, e sono stati interpretati da loro con notevole abilità : la “Marseillaise”, la poesia “Liberté” di Paul Eluard, recitata sulle note del canto dei partigiani di Anne Merly, “Douce France” di Charles Trenet , “Quand on se promène au bord de l’eau” (Jean Gabin), “Sous le ciel de Paris” di Jean Dréjac, “La vie en rose”, “L’hymne à l’amour” , “Je ne regrette rien”, dell’indimenticabile Edith Piaf, la poesia di J. Prévert, “Les feuilles mortes”, accompagnata da un video con le note della canzone musicata da Joseph Kosma , per finire con la canzone moderna, “Elle” di Melissa, che i ragazzi hanno dedicato alle loro mamme, “Lolita” e “J’en ai marre” di Alizée.
Durante lo spettacolo si è creato subito un clima di grande coinvolgimento da parte del pubblico, sottolineato da lunghi applausi, ovazioni e richieste di bis.
La manifestazione è andata avanti con la degustazione di prodotti francesi: i formaggi, le baguettes, la quiche lorraine, le crêpes che le mamme degli alunni si sono cimentate a preparare con grande entusiasmo e spirito di collaborazione deliziando il palato degli intervenuti.

Gli alunni hanno avuto un ruolo attivo nell’organizzazione dell’intera manifestazione, dalla progettazione alla ricerca e selezione del materiale, alla realizzazione di una produzione multimediale con immagini e musiche che ha accompagnato lo svolgimento dello spettacolo, all’allestimento di una mostra ( che comprendeva la realizzazione su legno con chiodini e fili colorati della Tour Eiffel, cartelloni sui simboli della Francia, sulla francofonia nel mondo, sulle specialità regionali della cucina francese) all’addobbo della sala della Parrocchia di S. Pellegrino, messa a disposizione da padre Lillo Colletti, alla ricerca del materiale per l’allestimento del palco e relativo montaggio con la collaborazione degli insegnati e dei genitori.
La docente di lingua francese Giusy Buttafuoco, responsabile, con i docenti sopracitati, del laboratorio linguistico-musicale, ha sottolineato che “questo percorso didattico ha favorito l’instaurarsi di dinamiche di gruppo, ha fornito ai ragazzi un forte stimolo all’espressività, li ha fatti riflettere sull’ importanza dello studio delle lingue straniere, ha permesso loro di avvicinarsi maggiormente alla cultura e alla lingua francese facendo scoprire un patrimonio culturale che era per loro sconosciuto. I testi delle canzoni e delle poesie hanno permesso agli alunni di arricchire il lessico, migliorare la fonetica e sviluppare l’uso della lingua.

E’ stata un’esperienza indimenticabile per i ragazzi di questo paesino che si sono improvvisati ideatori, sceneggiatori, coreografi, tecnici, interpreti e, nonostante i numerosi problemi di natura organizzativa, sono riusciti a portare a termine con grande successo il loro progetto.
L’attuale organizzazione del Tempo Prolungato fornisce agli alunni una grande occasione di arricchimento e di crescita e li aiuta a tirare fuori le loro potenzialità e la loro creatività. Ci auguriamo che in futuro la riforma del Ministro Gelmini continui ad assicurare al Tempo Prolungato la presenza di discipline quali le Lingue Straniere, la Tecnologia, Arte e immagine, Sport e Musica, il cui contributo è indispensabile per la realizzazione di simili attività”
.

 

* a cura di Giusy BUTTAFUOCO

 

Caltabellotta.com - Il Portale della Città di Caltabellotta
© 1999/2019 - Tutti i diritti sono riservati

Progetto e realizzazione tecnica a cura di Antonino MULE'
Gestione a cura di Antonino MULE' e Accursio CASTROGIOVANNI