# CULTURA
Cenni Storici
Da Visitare
Tradizioni
Miti e leggende
Curiosità
Gastronomia
Itinerari & Guide
Associazioni e Sport
 
# NEWS & ATTUALITA'
Notizie ed attualità
Cerca News in Archivio
Iniziative Web
Informazioni Varie
Come arrivare
Previsioni del Meteo
Mappa della città
 
# EDITORIA & LIBRI
Mensile "La Voce"
Editoria e Libri
Bibliografie
 
# PHOTOGALLERY
Foto almanacco
Foto d'epoca
Scenari notturni
Disegni artistici
Natura e ambiente
 
# WEBCOMMUNITY
WebForum
Commenti
WebChat
Area Download
Webmail
Newsletter
Top Links
Scambio Banner
 
# SERVIZI UTILI
Dove mangiare
Dove dormire
Case e immobili
Prodotti tipici locali
Arte ed artigianato
Servizi e attività varie
 
 
 
Ads by PartnerWeb
 
 
 

Obiettivo Caltabellotta
Propone raccolte di immagini tematiche sulla città, sui monumenti, sul paesaggio e sulle tradizioni popolari e religiose
www.caltabellotta.net

 
     
 

Comune di Caltabellotta
Il sito della Rete Civica di Caltabellotta come strumento di informazione e di comunicazione con i cittadini
comune.caltabellotta.it

 
     
 

Festa della Madonna
Festegggiamenti in onore di Maria SS. dei Miracoli e del SS. Crocifisso, protettori di Caltabellotta
festamadonna.it

 
     
 

Caltabellotta Meteo
Sito Web dedicato al monitoraggio in tempo reale delle condizioni Meteorologiche sul territorio Caltabellottese
caltabellottameteo.com

 
 
 
> CALTABELLOTTA.COM > ATTUALITA' ED ULTIMI AVVENIMENTI > ANNO 2018

FESTA DI "LI FIMMINI"

 

Domenica 15 aprile si è svolta a Caltabellotta la consueta Festa del Ringraziamento detta anche “Festa di li Fimmini”.

 
 

Tradizione narra che fino ai primi mesi del 1957, Caltabellotta fu colpita da una pesante siccità che stava mettendo in ginocchio la fragile economia del paese, basata sostanzialmente sull’agricoltura e l’allevamento. La comunità, come estremo rimedio ad un male altrettanto estremo, si rivolse allora alle due più importanti figure sacre: Maria Santissima dei Miracoli, venerata nella chiesa di Sant’Agostino e protettrice di Caltabellotta, e suo figlio Gesù, nel momento delle sue ultime parole sulla Croce, e per questo chiamato “Dio Vivo”, venerato nella chiesa dei Cappuccini.. Al grido di “l’acqua e lu pani vulemu”, cioè “l’acqua ed il pane vogliamo”, la processione raggiunse la località Giubbu, sulla strada che arriva all’eremo di San Pellegrino. Lì, dopo un momento di preghiera e di invocazione, videro arrivare dal mare delle nubi e subito dopo una leggera pioggia che accompagnò la processione fino a quando le due statue furono riportate nelle rispettive chiese. Dopo di ciò l’intensità della pioggia aumentò e piovve per diversi giorni a seguire riempiendo le terre arse. Da quel 25 marzo, ogni anno (salvo quando la Pasqua è vicina), il popolo di Caltabellotta ringrazia la Protettrice ed il Figlio con una piccola ma emozionante festa organizzata esclusivamente da un comitato femminile. La mattina il Crocifisso viene portato in processione fino alla chiesa di Sant’Agostino, e la sera inizia la processione con i due simulacri.

 
 

Caltabellotta.com - Il Portale della Città di Caltabellotta
© 1999/2018 - Tutti i diritti sono riservati

Progetto e realizzazione tecnica a cura di Antonino MULE'
Gestione a cura di Antonino MULE' e Accursio CASTROGIOVANNI