# CULTURA
Cenni Storici
Da Visitare
Tradizioni
Miti e leggende
Curiosità
Gastronomia
Itinerari & Guide
Associazioni e Sport
 
# NEWS & ATTUALITA'
Notizie ed attualità
Cerca News in Archivio
Iniziative Web
Informazioni Varie
Come arrivare
Previsioni del Meteo
Mappa della città
 
# EDITORIA & LIBRI
Mensile "La Voce"
Editoria e Libri
Bibliografie
 
# PHOTOGALLERY
Foto almanacco
Foto d'epoca
Scenari notturni
Disegni artistici
Natura e ambiente
 
# WEBCOMMUNITY
WebForum
Commenti
WebChat
Area Download
Webmail
Newsletter
Top Links
Scambio Banner
 
# SERVIZI UTILI
Dove mangiare
Dove dormire
Case e immobili
Prodotti tipici locali
Arte ed artigianato
Servizi e attività varie
 
 
 
Ads by PartnerWeb
 
 
 

Obiettivo Caltabellotta
Propone raccolte di immagini tematiche sulla città, sui monumenti, sul paesaggio e sulle tradizioni popolari e religiose
www.caltabellotta.net

 
     
 

Comune di Caltabellotta
Il sito della Rete Civica di Caltabellotta come strumento di informazione e di comunicazione con i cittadini
comune.caltabellotta.it

 
     
 

Festa della Madonna
Festegggiamenti in onore di Maria SS. dei Miracoli e del SS. Crocifisso, protettori di Caltabellotta
festamadonna.it

 
     
 

Caltabellotta Meteo
Sito Web dedicato al monitoraggio in tempo reale delle condizioni Meteorologiche sul territorio Caltabellottese
caltabellottameteo.com

 
 
 
> CALTABELLOTTA.COM > ATTUALITA' ED ULTIMI AVVENIMENTI > ANNO 2018

COMUNICATO STAMPA: CALTABELLOTTA, CON IL MESE DI MAGGIO ARRIVA L’AUMENTO DELLA TARI, OPPOSIZIONE: "AL RINCARO NON CORRISPONDE NESSUN MIGLIORAMENTO DEL SERVIZIO".

 

Viene di seguito pubblicato il comunicato stampa fatto pervenire dai Consiglieri Comunali del Gruppo Consigliare "L'Alternativa" e del locale PD, riguardo l'aumento della TARI.



* * *

E’ sufficiente fare due passi in paese, soprattutto in alcuni quartieri del centro storico, o al termine delle giornate di mercato o nei pressi di attività commerciali e ristorative che regolarmente effettuano la differenziata, per rendersi conto che a Caltabellotta, troppo spesso, qualcosa nella raccolta dei rifiuti non funziona adeguatamente.
“Eppure per i cittadini caltabellottesi, sia per le utenze domestiche che per gli esercizi commerciali, si prospetta un rincaro medio del 27% sulla tassa dei rifiuti per il 2018, aumento che peserà sulle tasche delle famiglie per molte decine di euro già alla fine del mese di maggio” questa la denuncia che arriva dall’opposizione consiliare.
“Nel corso dell’ultima adunanza del Consiglio comunale, sottotraccia e con il silenzio della maggioranza consiliare, è stato varato il rincaro della tassa sui rifiuti, il rischio - continua la nota - è quello di far cadere la città in una spirale involutiva in cui il malfunzionamento del servizio genera disaffezione e disimpegno e una differenziata fatta male provoca l’incremento della quantità di rifiuti indifferenziati da conferire in discarica comportando così un inevitabile aumento dei costi del servizio”.
Se sul piano regionale, da molti anni, il settore dei rifiuti versa in una profonda crisi per l’esaurimento delle discariche, per la chiusura periodica di alcuni centri di compostaggio e per la raccolta differenziata che nei grandi centri stenta a decollare, sul piano comunale l’imbarazzante gestione amministrativa è evidente da tempo. Purtroppo ancora una volta l’Amministrazione comunale ha mostrato mancanza di progettualità, di coraggio e di visione del futuro. Bene sull’ammodernamento dei mezzi, meno bene sull’ adozione di provvedimenti e sull’avvio di azioni o campagne di comunicazione indirizzati all’incremento della raccolta differenziata. Nulla è stato fatto, invece, per individuare strategie di gestione dei rifiuti innovative che consentano di ridurre il più possibile i rifiuti da conferire in discarica permettendo, per esempio, di “misurare” la quantità di rifiuti prodotti dal singolo utente applicando costi proporzionati a ciò che si produce, incentivando comportamenti virtuosi. Accade con la raccolta differenziata a peso, che permette una raccolta più veloce, di qualità e che premia il cittadino che differenzia. Dei diversi sistemi automatici di compostaggio, di eco compattamento e di trattamento innovativo del rifiuto differenziato, nessuno è stato preso in considerazione, al contrario di quanto fatto in molti Comuni limitrofi, che, invece, a ragion del merito, occupano posizioni ben più elevate nella classifica per il 2017 dei Comuni agrigentini alle prese con la raccolta differenziata, stilata dall’Ufficio Speciale regionale per il monitoraggio. Infatti il dato odierno parla chiaro, Caltabellotta occupa il 114° posto tra tutti i Comuni siciliani, con una percentuale di RD che si attesta al 48,93% nell’ultimo quadrimestre del 2017 escluso dicembre, ben lontano dal 66,42% dei corrispondenti mesi del 2016. Il dato più preoccupante è che la percentuale di raccolta differenziata non cresce come dovrebbe e di mese in mese, raggiunge picchi altissimi ma anche picchi molto negativi, non riuscendo a trovare un equilibrio ben preciso. Rimane una dato di fatto in controtendenza rispetto al passato, anche quest’anno la Regione Siciliana, all'interno dell'evento "Progetto Comfort", premia i Comuni virtuosi nella Raccolta differenziata e tra i Comuni agrigentini non c’è Caltabellotta. Sono stati premiati: Sant’Angelo Muxaro, Sambuca di Sicilia, Joppolo Giancaxio, Ribera, Raffadali, Grotte, Castrofilippo, Santa Margherita Belice per aver raggiunto e superato la soglia del 65%, ma anche: Comitini, Montevago, Realmonte, Lucca Sicula, Santo Stefano Quisquina, Bivona, Menfi, Casteltermini, Porto Empedocle, Villafranca Sicula, Siculiana, Montallegro e Calamonaci. Realtà più o meno limitrofe alla nostra, anch’esse alle prese con la difficile situazione regionale, ma sicuramente in grado di organizzare un servizio migliore e di raggiungere risultati virtuosi.
I consiglieri, ancora aggiungono: "Non si può scaricare l’inefficienza della macchina amministrativa sulle spalle dei cittadini. Il dato è inconfutabile e sotto gli occhi, o meglio dentro le tasche di tutti gli utenti TARI, avremo un incremento del prelievo tributario per un servizio che non funziona correttamente e con l’aggravante di una percentuale di differenziata ben lontana dagli standard minimi previsti dalle direttive europee e dalle leggi regionali, al raggiungimento dei quali si addiverrebbe ad un abbassamento della tassa.”
A tutto questo si aggiungono tutta una serie di proposte che le minoranze da tempo fanno presenti ma disattese: dall’istallazione di impianti automatici di raccolta e trattamento del rifiuto alla dotazione della Polizia Municipale di dispositivi mobili di video sorveglianza per contrastare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti in orari e spazi non consentiti, dalla predisposizione e regolamentazione di un servizio integrativo di raccolta domiciliare di pannolini e pannoloni al rafforzamento degli interventi di pulizia da parte degli operatori dei luoghi in cui settimanalmente si effettua il mercato, dall’introduzione di sistemi di premialità con sgravi sulla tassa o buoni da spendere nelle attività commerciali cittadine per i cittadini più virtuosi al potenziamento della raccolta dei rifiuti urbani prodotti dagli esercizi commerciali. Proposte tutte disattese.
Per questa serie di motivazioni e di ragioni che i consiglieri di minoranza dei gruppi Partito Democratico e L’Alternativa hanno espresso voto negativo rispetto al piano finanziario e tariffario della componente TARI - Anno 2018 ed esprimono un giudizio negativo rispetto all’intero operato in tema di rifiuti dell’attuale Amministrazione comunale.

 

Caltabellotta.com - Il Portale della Città di Caltabellotta
© 1999/2018 - Tutti i diritti sono riservati

Progetto e realizzazione tecnica a cura di Antonino MULE'
Gestione a cura di Antonino MULE' e Accursio CASTROGIOVANNI